La lista Mauro Vaglio e le elezioni per il Congresso Nazionale Forense di Bari

Cari Colleghi, dopo tanti eventi che si sono succeduti negli ultimi tempi, in occasione della importante tornata elettorale per l’elezione dei delegati al Congresso Nazionale Forense di Bari del novembre 2012, sento il bisogno di spendere poche righe per fare il punto della situazione, sperando di fare cosa gradita.

In primo luogo invito tutti a recarsi alle urne dal momento che, contrariamente a quanto detto da più parti, questo Congresso in cui è rappresentata l’Avvocatura (e che ci vedrà protagonisti, noi Avvocati Romani, perchè trattasi dell’unica elezione proporzionale al numero degli iscritti) è di fondamentale importanza.

E’ importante per la semplice ragione che un Congresso che possa apparire debole e non esprima contenuti e programmi di rilievo significherebbe il definitivo disarmo dell’Avvocatura, già colpita al cuore da tutti i provvedimenti legislativi che sono stati emanati dal luglio del 2011 (con l’importante anticipo della legge sulla cd. mediazione obbligatoria).

Ma è ancor più importante perchè possiamo dare un indirizzo “politico” molto forte a questo evento.

Se saremo in grado di farlo, e per questo chiedo l’aiuto di tutte le forze “sane” che fanno parte del nostro mondo, potremo apparire come i veri difensori dei cittadini, gli unici capaci, per la nostra unicità (come dissi in un articolo prima delle elezioni del Consiglio) costituita dalla professionalità e dalla umanità (vicinanza alla gente).

Potremo apparire come l’unica categioria professionale capace di difendere il nostro popolo da una politica rapace e “lussuriosa” desiderosa di ottenere risultati scaricandone il costo sui cittadini e, in particolare, comprimendone i diritti costituzionali in maniera a mio parere, non consona ad una matura democrazia.

Personalmente posso testimoniare che molti dei nostri candidati stanno collaborando anche con me per l’individuazione delle criticità, vere e proprie falle aperte dal legislatore nel sistema delle tutele dei diritti dei cittadini.

I candidati della Lista Vaglio stanno lavorando con noi per questo e siamo certi che le nostre mozioni al Congresso saranno non solo tecniche, ma anche fortemente “politiche”.

Ricordo inoltre che nel Congresso si dovrà decidere sulla creazione di un nuovo organismo dell’Avvocatura che unisca in modo più organico e democratico le attuali rappresentanze. Anche per questo la Lista Vaglio deve portare tutti i suoi 76 delegati al Congresso. Di seguito il link per vedere i candidati (vedi).

Sono certo della partecipazione e del sostegno di tutti gli Avvocati.

Grazie

Fabrizio Bruni

Nessun commento

Sorry, the comment form is closed at this time.