Strepitoso successo della Lista Mauro Vaglio al primo turno delle elezioni per il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma. Mauro Vaglio è stato eletto direttamente avendo superato il quorum del 50% + 1 dei voti ed il sottoscritto Presidente dell’Associazione degli Avvocati Romani, Avv. Fabrizio Bruni (che si è presentato per la prima volta) è giunto decimo con 2498 voti. Ricordiamo che il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati è composto da 15 membri. Il secondo turno (ballottaggio) si svolgerà da sabato prossimo 4 febbraio e per i tre giorni seguenti, domenica 5, lunedì 6 e martedì 7  febbraio, tutti i giorni dalle ore 8.30 alle 13.30. Si invitano tutti i Colleghi a partecipare alle votazioni per confermare (anzi migliorare) il voto del primo turno. Ricordiamo che la scheda sarà composta da sole 14 preferenze e che non bisognerà scrivere il nome di Mauro Vaglio (perchè già eletto) ma quello di tutti gli altri componenti della Lista.Lavoriamo tutti per l’unità dell’Avvocatura  votando al ballottaggio Fabrizio Bruni e tutti gli altri componenti della Lista Vaglio.  Grazie a tutti.  Fabrizio Bruni.     — vedi il risultato –

Cari Colleghi, informo circa l’uscita del mio articolo uscito oggi (sabato 21.1.2012) sul sito di Ingiustizia, dal titolo: “Le cd. liberalizzazioni delle professioni ed il decreto del 20.1.2012. La pistola fumante della Confindustria“. Ecco il link per vederlo in PDF Dedico con passione questo articolo alla LISTA MAURO VAGLIO, per la quale sono candidato insieme al nostro Mauro Vaglio, maestro di vita per lo spirito di servizio e l’abnegazione che pone al servizio di tutti gli Avvocati, e a tutti gli altri cari amici, con i quali ho condiviso tanti mesi di serio impegno e tante battaglie. Ciascuno ha dato tutto quanto ha potuto. Spero che l’Avvocatura Romana ci dia il sostegno che ritengo abbiamo meritato. Mauro Vaglio Presidente del nostro CdO, sostenuto da una solida maggioranza consiliare (per cui raccomando di votare tutta la lista), può davvero cambiare i nostri vertici anche nazionali e restituire forza e dignità alla nostra professione contribuendo in maniera determinante all’unità dell’Avvocatura.   Ecco il link per vederlo sul sito di InGiustizia: http://www.in-giustizia.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=784:le-cd-liberalizzazioni-delle-professioni-ed-il-decreto-del-2012012-la-pistola-fumante-della-confindustria&catid=62:people&Itemid=70  .   Fabrizio Bruni

Il Presidente, Avv. Fabrizio Bruni, ha formalizzato la sua candidatura per le elezioni del Consiglio dell’Ordine di Roma nella LISTA MAURO VAGLIO.  E’ ben noto l’impegno dell’Avv. Fabrizio Bruni a favore dell’Avvocatura nelle tante battaglie di questi ultimi anni, che l’Associazione degli Avvocati Romani ha sostenuto, partecipando come associazione di categoria, e che ha documentato con la pubblicazione di articoli nelle varie sezioni del sito. Anche il logo della Lista Mauro Vaglio è presente nel nostro sito da molto tempo e consente un collegamento diretto con il sito della Lista, consentendo a tutti di visionarne i contenuti e conoscere tutti i candidati, ciascuno dei quali ha dato il suo importante contributo. Faccio perciò un appello personale affinchè tutti gli Avvocati Romani si rechino alle urne nei giorni 28-29-30 e 31 gennaio e al secondo turno nei giorni 4-5-6 e 7 febbraio per votare il nostro Presidente e tutti gli altri candidati della LISTA MAURO VAGLIO. Con Mauro Vaglio Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Roma e la sua solida maggioranza potremo far si che questo organo amministrativo diventi un vero e proprio motore per i servizi a favore degli Avvocati e consentire un più dignitoso esercizio della nostra professione.  Ringrazio tutti e saluto con affetto anche a nome degli altri membri del C.D.  Federica Tinagli (Tesoriere)

Cari Colleghi, come promesso pubblico sul nostro sito le “deduzioni di costituzione” (vedi memoria) depositate innanzi la Corte Costituzionale (il termine per tale adempimento scadrà in dat 17.1.2012). Sarà mia cura informare immediatamente sulla fissazione della data dell’udienza, che dovrà avvenire entro venti giorni a decorrere dalla data di scadenza del termine appena indicato (cioè dal 17.1.2012). Ci si auspica che l’udienza e la decisione intervengano in data antecedente all’entrata in vigore della legge per tutte le controversie per cui è stata posta come condizione di procedibilità. Un caro saluto. Avv. Fabrizio Bruni